I Bagni di Gong per lenire i dolori

Si chiama Bagni di Gong ed è una nuova forma di terapia per il benessere per combattere lo stress. Molto in voga negli ultimi tempi tra i vip di Hollywood, appassionata fautrice è Cameron Diaz, permettono di rilassarsi in maniera naturale tanto da sostituirsi ad una vera e propria fisioterapia che può lenire anche dolori muscolari grazie al rilassamento delle tensioni.

Il bagno di gong non c'entra nulla con l'acqua, o con l'idroterapia, si tratta di una forma di terapia del suono in cui il gong è utilizzato in un modo terapeutico per portare alla guarigione; può essere effettuato in maniera singola o in gruppo.

In Oriente li usano contro l’insonnia, lo stress ma anche per sciogliere blocchi emotivi e ricaricarsi.Si rimane sdraiati, a occhi chiusi Nella stanza, illuminata da candele, ci sono due enormi gong.Per terra tappetini da yoga, cuscini e copertine per tutti: il bagno di gong si fa in gruppo. Le vibrazioni emesse dal gong sono particolari, riescono a stimolare il cervello, in maniera particolare gli stati emotivi. Di conseguenza ci si rilassa, sia mentalmente che a livello muscolare.

La seduta ha tre fasi: la preparazione, il “bagno” vero e proprio e la condivisione finale. Si tratta di un’esperienza personale e intensa. Chiudiamo gli occhi e ascoltiamo: la prima cosa che si percepisce è un rumore simile a onde del mare e vento forte. Poi altri suoni. Ed ecco i gong, forti, avvolgenti e ipnotici.

All’inizio vengono suonati altri strumenti come le campane tibetane, la kalimba e il bastone della pioggia, che inducono il relax. Poi arrivano le vibrazioni dei gong che investono il corpo, attivando un massaggio che riequilibra il fisico; mentre il loro suono provoca uno stato simile alla meditazione. Dopo un’ora il corpo è ristorato, la mente leggera. Alla fine i suoni si fanno più lievi e la voce ci riporta alla realtà: è passata un’ora ma sembra di svegliarsi da un sonno lunghissimo.
Alcuni riferiscono che dopo averlo fatto la prima volta addirittura si piange. Altri dicono di aver sentito il polso sinistro, sempre dolorante, prima irrigidirsi e alla fine “sciogliersi”.A volte agisce sul corpo,allentando le tensioni, altre sulle emozioni. Ma i giorni dopo sono piena di energia». Molti confermano: contro stress e insonnia, funziona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *